Milioni di studenti si trovano in questo momento alle prese con la sessione estiva. Studiare e preparare gli esami con le belle giornate di sole non è mai semplice, a maggior ragione quando il richiamo del mare si fa sentire. Stress, ansia e nostalgia diventano allora gli stati d’animo più diffusi tra gli studenti universitari, soprattutto per quelli lontani dalla propria casa e dal proprio mare.

 

Perché, diciamolo chiaramente, quella di lasciare la propria terra per seguire un percorso di studi altrove non è mai una decisione facile da prendere. Poi ci si mette pure l’estate di mezzo e allora sì che la situazione diventa insostenibile.

 

Ecco perché i Triscinari Onesti hanno scelto proprio il tema della sessione estiva per rendere ancora una volta omaggio al mare, alla spiaggia e alle bellezze di Triscina.


Credo che sia stata proprio la mia decisione di partire dalla Sicilia per Parma e successivamente per Venezia a farmi prendere consapevolezza della bellezza della mia terra. Finché nasci e cresci in un posto così bello c’è il rischio di darla per scontata la bellezza. Bisogna, ahimè, partire ed allontanarsi per capire quanto fortunati siamo ad avere la possibilità di vivere certi posti – spiega Giacomo Moceri, co-fondatore dei Triscinari Onesti e autore, nonché interprete, di questa nuova canzone-parodia. In questo momento mi trovo alle prese con la sessione estiva, come tantissimi altri miei amici, e vi garantisco che trovare la concentrazione con questo caldo non è assolutamente facile. Ecco perché ho avuto l’idea di prendere uno dei tormentoni del momento, Volare di Fabio Rovazzi e Gianni Morandi, e farne una nuova hit per Triscina. Stavolta, però, ho pensato non solo a chi effettivamente frequenta Triscina, ma ho voluto idealmente abbracciare tutti coloro che, come me, si trovano alle prese con quella che forse è la più pesante tra le varie sessioni d’esame. L’auspicio, quindi, è che Triscinamare possa raggiungere più persone possibili e che tutti, fuori sede e non, capiscano che è oggi più che mai importante prendere consapevolezza delle bellezze del nostro territorio. Colgo quindi l’occasione per lanciare una piccola campagna social. Da qualche giorno, anche su spinta di Filippo, abbiamo lanciato il nostro profilo Instagram (@triscinarionesti) perché vorremmo che chiunque postasse qualche fotografia scattata a Triscina la posti sul proprio profilo usando l’hashtag #triscinadamare. Tutte le più belle fotografie saranno poi ripostate e condivise sul nostro profilo e sulla pagina facebook con l’obiettivo di valorizzare la bellezza del nostro mare, che molti ci invidiano.
La canzone è stata registrata a Venezia presso gli studi di Radio Ca’ Foscari, la web radio degli studenti di Venezia, ed è disponibile sul canale YouTube dei Triscinari Onesti. Per chi volesse riceverla in formato mp3 può scrivere una e-mail a triscinarionesti@gmail.com specificando nell’oggetto “triscinamare”.