Più che un laboratorio è un progetto teatrale quello diretto dall’attrice Luana Rondinelli che si sta svolgendo in collaborazione con l’associazione “Palma Vitae” nella propria sede di Castelvetrano. Un percorso di drammaturgia aperto a tutti coloro che vogliono accostarsi all’arte del teatro e che culminerà con una produzione l’8 marzo al teatro Selinus di Castelvetrano, a conclusione della rassegna teatrale “Ritratti unici di donna”.

«“Essenza limiti” è il nome del laboratorio al termine di un’attività di gruppo, dove ciascuno dei partecipanti ha messo a fuoco emozioni e stati d’animo» spiega Giusy Agueli di “Palma Vitae” che, insieme a Luana Rondinelli, Silvia Bello e con il supporto dell’attore Giovanni Carta, conducono le attività. «L’intento è quello di affiancare a questo percorso una scrittura moderna della commedia di Aristofane Lisistrata, attualizzata ai nostri tempi, per rappresentare le lotte delle donne di oggi» spiega Luana Rondinelli.