Da Dublino a Torretta Granitola. Ha scelto così Pietro Spatola, giovane palermitano che da dieci anni vive in giro per l’Europa. Prima Londra, poi l’Irlanda e ora è finito a Torretta Granitola, il luogo delle sue vacanze estive che oggi è il suo buen ritiro invernale dove sta vivendo questo momento difficile di pandemia. Da giugno il giovane lavora per un’azienda statunitense con sede europea in Irlanda e, a causa del Covid-19, ha scelto lo smart working. Da casa sua manda email, fa i video meeting: «Il mio lavoro si svolge da remoto tutto al computer – spiega Pietro Spatola – vivere qui a Torretta mi consente di continuare a lavorare e di rispettare, nel frattempo, le disposizioni governative, cioè soprattutto di limitare al minimo gli incontri».

Pietro Spatola avrebbe potuto scegliere di svolgere lo smart working da casa sua a Palermo ma, invece, ha scelto Torretta Granitola, frazione di Campobello di Mazara. Poi un consiglio ai suoi coetanei: «Rispettare quanto disposto dai Dpcm e poi non lasciarsi prendere dallo sconforto e conseguire i propri obiettivi».