Continuano i disagi e le lamentele da parte dei residenti nel Sistema delle Piazze. I lavori per l’abbattimento della casa in via la Farina si sono fermati da più di un mese, tuttavia senza capire realmente la sospensione dei lavori.

Dopo quasi otto mesi dalla chiusura di via la Farina i cittadini che devono recarsi in via Garibaldi, devono obbligatoriamente allungare la strada e percorrere quasi mezza città per arrivarci. Non si capisce tutt’oggi quale sia il motivo di questa sospensione, c’è chi dice che è un problema legato solo ed esclusivamente all’impianto elettrico quindi si aspetta solo l’ENEL, altri sono convinti che purtroppo in giro persiste una maledizione legata alla vecchia amministrazione ed all’ego imperterrito di qualche politico.

Davide Russo

Ciò nonostante al di là delle maledizione e delle chiacchiere la strada continua a rimanere chiusa.Intanto nei giorni scorsi nel sistema delle piazze sono scomparsi due cordoni ed un paletto, sfortunatamente anche con la presenza delle telecamere i furti non si fermano. La crisi e i disaggi aumentano ed i commercianti del posto non ne possono più tant’è vero che il tabacchino e l’agenzia di assicurazioni si trasferiranno altrove abbandonando un sistema delle piazze ormai nel deserto più totale.

La politica castelvetranese negli ultimi anni ma soprattutto nella passata amministrazione ha contribuito notevolmente nella desertificazione ed abbandono di questa piazza non adoperando una politica responsabile, ed allora cosa ne rimane di questo sistema delle piazze?

Davide Russo – Attivista M5S Castelvetrano