Nella giornata di venerdì 3 Luglio alle ore 18.30 avverrà l’inaugurazione del bene confiscato alla mafia, ed oggi restituito alla società civile, sito in Contrada Seggio-Torre. L’obiettivo del progetto era quello di ristrutturare gli immobili nonché il miglioramento fondiario ai fini della produzione agricola attraverso altre attività aperte alla collettività, oltre a reinserire il bene nel ciclo produttivo rendendolo fruibile alla collettività, tutto ciò con inserimento a regime in attività lavorative, quali quelle formative e di pratica delle colture agricole, di n° 30 unità.

Grazie ad un opera di riqualificazione di altissimo pregio sarà inaugurata l’azienda agricola , che sorgerà all’interno del baglio diruto, ed oggi completamente riqualificato, che è stata affidata alla cooperativa sociale RITA ATRIA- LIBERA TERRA, che già aveva avuto in affidamento in concessione i terreni circostanti, e che porterà avanti la valorizzazione degli stessi ed il reinserimento sociale di uomini e donne grazie alle attività lavorative. I predetti terreni in passato erano stati oggetti di un rogo doloso probabilmente frutto di una sfida mafiosa.

andare oltre castelvetrano libera

Difficile, fino a molti anni fa, immaginare che le ricchezze delle mafie potessero trasformarsi in opportunità di lavoro, in luoghi di stimolo alla partecipazione civile, in strumenti di cambiamento- ha affermato il Sindaco Errante- Colpire le ricchezze mafiose sotto il profilo patrimoniale è stata una delle intuizioni più felici per la prima legge sulla confisca dei beni ed il riutilizzo sociale di quei beni.

Oggi l’Amministrazione Comunale di Castelvetrano nella ristrutturazione del bene di cui all’oggetto è consapevole di aver dato attuazione alle leggi che si sono poste come obiettivo l’indebolimento della criminalità nei suoi interessi economici e con il reinserimento di soggetti nelle attività lavorative di aver dato una risposta sostenibile all’insostenibilità delle mafie.”

Indicazioni stradali

A causa dei lavori di sistemazione che stanno interessando l’area compresa tra le vie Seggio e Caduti di Nassiryia, non è possibile accedere dal prolungamento della via Seggio e dal cavalcavia sull’Autostrada A-29, si allega pertanto una piccola mappa con le indicazioni stradali per raggiungere il sito con le deviazioni stradali previste

ANDARE OLTRE