Sessanta quintali di uva Grillo sono stati raccolti durante la “vendemmia della legalità” che si è svolta presso il fondo agricolo confiscato alla mafia e gestito dalla Fondazione “San Vito Onlus” in contrada Fiumelungo a Salemi. All’iniziativa hanno partecipato volontari e dipendenti della Fondazione che hanno raccolto l’uva nel vigneto di 1 ettaro. «Partecipare alla mattinata d’impegno sociale è stata un’occasione di condivisione» ha detto il Presidente della Fondazione San Vito Onlus, Vito Puccio, anche lui fra i filari.

La Fondazione, da qualche mese, è tornata a gestire il bene confiscato alla mafia e acquisito al patrimonio del Comune di Salemi. Da quasi due anni il periodo di gestione era scaduto e, il nuovo bando pubblicato dal Comune, è stato nuovamente aggiudicato dalla Fondazione. In mezzo al vigneto, nell’ex casolare, sorge il ristorante “Al Ciliegio” con cucina tipica siciliana. La “vendemmia della legalità” si è conclusa  con la condivisione di una colazione rustica tra operai e volontari.

Il Presidente della Fondazione, Vito Puccio.