Così come nel 1888 i giovani si strinsero attorno a don Bosco malato, anche i ragazzi della parrocchia “Santa Lucia” hanno voluto essere a fianco del loro pastore, don Baldassare Meli, gravemente malato anche lui. Ninetta Sammarco e il marito Gesualdo Di Fazio in questi mesi difficili per la salute del parroco, hanno accolto a casa propria a Palermo don Meli e, in queste settimane, hanno affittato una casa a Triscina, dove si sono trasferiti. Quella casa è diventato luogo di pellegrinaggio e preghiera.

Due sere fa decine di ragazzi si sono riuniti in quella casa e hanno pregato e cantato per lui, don Baldassare, durante una Veglia con don Giuseppe Inglese. «Nella vita don Meli ha dispensato gratuitamente amore per tutti coloro i quali sono capitati lungo la sua strada senza distinzione alcuna – ha scritto sui social Agostino Sella – negli ultimi anni lo ha fatto nella patria di Mattia Messina Denaro, parlando di don Bosco ed antimafia ai giovani di Castelvetrano». In questi momenti di difficoltà, ora, i ragazzi stanno ricambiano l’amore ricevuto pregando per lui.