Un vasto incendio, oggi pomeriggio, si è sviluppato nel bosco Magaggiaro sul territorio di Montevago. Le fiamme – la cui origine è ancora sconosciuta – hanno divorato macchia mediterranea e una vasta zona di alberi che formano il polmone verde. L’enorme colonna di fumo che si alzata era visibile, per l’intero pomeriggio, anche dall’abitato di Castelvetrano, a decine e decine di chilometri. Sul posto, oltre le squadre dei Vigili del Fuoco e del Corpo forestale, è intervenuto anche un Canadair che ha fatto numerosi sganci d’acqua per domare le fiamme. Al momento non è possibile quantificare quanti sono gli ettari andati in fumo.

Non è la prima volta che il bosco Magaggiaro è stato interessato da incendi. È successo anche nel 2016, quando le fiamme lambirono la struttura delle “Terme Acqua Pia”. L’incendio, in quel caso, si propagò in pochi secondi e impegnò a lungo squadre di Vigili del fuoco e del Corpo forestale dello Stato, con la presenza costante del personale della protezione civile e dei Carabinieri. Anche in quel caso intervennero anche due mezzi aerei Canadair che contribuirono a fronteggiare l’emergenza.