ASCOLTA L'ARTICOLO

Si è svolta, nella giornata del 25 novembre 2021, presso i locali dell’ Auditorium Ninni Fiore, la Cerimonia di premiazione degli alunni vincitori del Concorso Nicholas Green edizione 2020-2021. Presenti alla Cerimonia, in rappresentanza della Dirigente dell’USR Sicilia- Ufficio XI Ambito di Trapani, dott. Tiziana Catenazzo, la prof. Maria Lisa Figuccia, e il Prof Antonio Chirco, per l’A.I.D.O. la dott.ssa Paola Pisciotta, Presidente Regionale Associazione Italiana per la Donazione di Organi, il prof. Guido Bellinghieri, Consigliere Nazionale A.I.D.O.(in videoconferenza) e il dott. Francesco Gancitano, delegato Commisione provinciale A.I.D.O.
Nicholas, originario della California, aveva solo 7 anni quando rimase ucciso, il 29 settembre 1994, sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria: l’auto sulla quale viaggiava fu scambiata per quella di un portavalori e due malviventi tentarono una rapina a mano armata durante la quale il piccolo Nicholas venne ferito mortalmente alla testa mentre dormiva. Accadde qualcosa che difficilmente qualcuno si sarebbe aspettato: i genitori autorizzarono la donazione degli organi: furono 7 gli italiani che li ricevettero.Il gesto d’amore dei coniugi Green ha commosso l’Italia ed ha dato un forte sviluppo alla diffusione della cultura della donazione degli organi.

Durante la Cerimonia le insegnanti Grace Gambina, Annamaria Vitiello e Serafina Scirica, che hanno seguito gli alunni, hanno illustrato il percorso formativo e le motivazioni che hanno spinto i giovani alunni a partecipare al Concorso: essi, sensibili al messaggio del piccolo Nicholas “My life is a gift for others”( La mia vita è un dono per gli altri), hanno voluto ricordare la tragedia e il nobile gesto che ha commosso tutta Italia e hanno saputo rappresentare la tematica della solidarietà umana e civile con particolare riguardo alla donazione d’organi per fini di trapianto, cogliendo il messaggio fondamentale del Concorso e distinguendosi con elaborati di particolare pregio, come sottolineato in tutti gli interventi.

Questi i nomi degli alunni vincitori premiati:
Gabriel Firreri, che ha partecipato con un elaborato
poetico e grafico dal titolo “La voce dei bambini” ed “E’ tornato l’Arcobaleno”;
Antonia Tania Favara, che ha partecipato con un’opera grafico/letteraria dal titolo
“Il mio cuore è tuo”;
Rebecca Ognibene, che ha partecipato con un’elaborazione grafica dal titolo “Il dono
di Nicholas”.
Gli alunni, a cui sono state rivolte da parte di tutti gli intervenuti importanti e significative parole di grande apprezzamento, hanno vinto un premio in denaro di 350,00 euro ciascuno, erogato dalla Regione Sicilia, come previsto dal Bando del Concorso ed hanno ricevuto l’attestato di merito dalla dirigente dell’USR Sicilia – Ufficio XI Ambito territoriale di Trapani, un set didattico e dei gadget dall’A.I.D.O, un libro dalla Scuola.

Così Paola Pisciotta, Presidente regionale AIDO che ha presenziato all’evento: “Nel quadro delle iniziative programmate annualmente da A.I.D.O. Regione Sicilia insieme all’Assessorato Regionale della Formazione e dell’Istruzione, il Concorso a premi Nicholas Green riveste una importante peculiarità per l’immenso significato e il valore etico e sociale che rappresenta, in quanto la donazione degli organi di Nicholas da parte dei genitori suscitò nel 1994, un forte impatto emotivo, scosse le coscienze italiane e diffuse e conclamò la cultura della donazione e della solidarietà sociale nei confronti dei pazienti in lista d’attesa per uno o più organi…tutti gli allievi, vincitori e non, con i loro lavori hanno sviluppato egregiamente la cultura della donazione come scelta di vita, della reciprocità gratuita, per dare una speranza di vita a chi attende un gesto d’amore, ispirandosi a tali ideali attinenti alla solidarietà umana e sociale”.

Un ringraziamento particolare va alle insegnanti, che hanno supportato gli alunni nell’affrontare questa delicata tematica- conclude la Vice Preside, Ins. Maria Guzzo- e alle famiglie. Le considerazioni espresse dagli alunni attraverso le originali produzioni sono un forte sprone ad impegnarci sempre di più nella diffusione della “cultura” della donazione di organi; occorre seminare incessantemente proprio a partire dalla Scuola, per poter far germogliare la pianta della solidarietà e dell’Amore verso il prossimo, promuovendo così una reale modifica del modo di pensare e di sentire il problema della donazione. Nicholas Green rimane il simbolo dell’ Amore che sconfigge la rabbia e l’odio, di quell’amore che permette di pensare alla sofferenza degli altri, anche nel momento del più atroce dolore.

Ins. Angela Scirè
Addetto stampa 2°Circolo Didattico R.Settimo

AUTORE.