M'illumino di menoSi intensifica l’impegno della Croce Rossa Italiana di Castelvetrano che in questi ultimi mesi l’ha vista, per la gran mole di iniziative, svariate volte scendere in piazza protagonista di meritevoli campagne di sensibilizzazione con forte spirito di abnegazione ed impegno a promuovere l’adozione di corretti stili di vita.

Torna l’appuntamento con M’illumino di Meno, la festa del risparmio energetico giunta alla 12° edizione, ideata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar, storico programma in onda su Radio 2 RAI, alla quale la Croce Rossa Italiana sede di Castelvetrano aderisce, partecipando anche quest’anno con svariate attività su tutto il territorio belicino.

Il Claim della campagna nazionale di sensibilizzazione al risparmio energetico “M’illumino di meno”, che punta a sensibilizzare sui consumi energetici e la mobilità sostenibile, ha visto per due settimane protagonisti i Giovani della CRI Castelvetrano nelle piazze e presso le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado per informare in modo efficace e capillare la cittadinanza e le istituzioni a dedicare delle attività in favore del risparmio energetico.

Tutti sono invitati a partecipare a questa iniziativa il cui obiettivo è quello di sensibilizzare la gente al consumo intelligente dell’energia. La CRI confida nella collaborazione e nella sensibilità della cittadinanza tutta per crescere e rafforzarsi in tutte le sue aree a beneficio delle necessità del territorio. La nuova edizione di “M’illumino di meno” è dedicata in particolare al tema della mobilità sostenibile con la grande operazione Bike the Nobel, la raccolta di firme per la candidatura al Nobel della Pace della bicicletta, emblema di mobilità sostenibile, ma anche di libertà e pace. In questa edizione si confermano i capisaldi dell’iniziativa con la mappatura radiofonica delle migliaia di adesioni alla campagna e durante la diretta radiofonica di Caterpillar del 19 febbraio i collegamenti con le varie città in cui avverranno gli spegnimenti che simbolicamente rappresentano un atto di riduzione del consumo.

Quest’anno anche Castelvetrano aderisce alla giornata del “silenzio energetico”. L’iniziativa, promossa a Castelvetrano dalla Croce Rossa Italiana, che invita a ridurre il consumo di energia anche e soprattutto nella vita quotidiana, vede il Comune castelvetranese spegnere, dalle 19 alle 20, l’impianto di illuminazione artistica che illumina i monumenti architettonici nel cuore pulsante della città. L’iniziativa si avvale dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, dell’alto patrocinio del Parlamento europeo, del patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, dell’adesione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. L’appuntamento è in piazza Carlo D’Aragona e Tagliavia alle ore 19. Durante lo spegnimento la Croce Rossa Italiana invita a godervi il fascino del buio, gustando un apericena a Km 0.

“E così per un’ora, mentre si spengono le luci del Sistema delle Piazze – dichiara il Giovane CRI Antonino Alberto Crimi, responsabile dell’Area 5 – vi chiediamo di fare lo stesso. A casa, in ufficio, al bar, al ristorante o ovunque voi siate spegnete -o chiedete di spegnere- qualunque apparecchio elettrico”. La Croce Rossa Italiana è impegna da tempo nel combattere gli effetti delle ondate di calore, grazie alle attività di riduzione da rischio da disastro e cambiamenti climatici portate avanti dai Giovani CRI. E affinché il risparmio energetico non rimanga confinato solo nello spazio di una serata, ecco il decalogo delle buone pratiche di “M’illumino di meno”:
1. spegnere le luci quando non servono;
2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici;
3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria;
4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola;
5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre;
6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria;
7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne;
8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni;
9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni;
10. utilizzare l’automobile il meno possibile, condividerla con chi fa lo stesso tragitto ed utilizzare la bicicletta per gli spostamenti in città.
Il 19 febbraio quindi tutti sono invitati a praticare simbolicamente un “silenzio energetico”, spegnendo luci e alimentazioni superflue all’interno dell’ambiente domestico e lavorativo, con la speranza che tale comportamento diventi una pratica comune.

Maggiori informazioni sull’iniziativa sono scaricabili dal sito di Croce Rossa Italiana e Caterpillar.

Responsabile Area 6
Giuseppe Cardinale