gruppo-6GDO-despar

Un’azienda importante come il Gruppo “6GDO” di Castelvetrano che ha dato e continua a dare occupazione a 500 lavoratori non può essere lasciata da SOLA, permettendo così che la stessa possa lentamente “dissolversi nel nulla” e al contempo alimentare sempre più un disagio sociale ormai indiscutibilmente emergente nella nostra città.

Lo Stato e le Istituzioni in genere hanno l’obbligo morale e la responsabilità di dimostrare con i fatti che l’antimafia e più brava e forte della mafia.

Nella gestione dei beni confiscati gli Amministratori giudiziari hanno il DOVERE per senso di rispetto e di appartenenza allo Stato di prestare particolare attenzione ai fenomeni recessivi affinchè il futuro delle aziende, da loro stessi amministrate, e dei lavoratori possa essere “GARANTITO”.

Dichiarazioni, comunicati e fatti fino ad oggi vissuti e riportati dalla stampa lasciano facilmente intendere che nulla di tutto ciò è stato attenzionato, a discapito invece di una indiscussa produttività aziendale oggi affidata alla gestione di uno STATO che non ha mosso, almeno fino ad ora, un dito per scongiurare una tale e simile ecatombe.

Riteniamo doveroso e altrettanto dovuto un tempestivo ed immediato intervento da parte delle massime autorità politiche locali e non, affinchè fatti come questi non passino inosservati sotto gli occhi indiscreti di tutti.

COMUNICATO STAMPA | 08/11/2013 Gruppo Consiliare Indipendenti – Comune di Castelvetrano
Consiglieri comunali: Tommaso Bertolino – Gianpiero Lo Piano Rametta – Francesco Martino