Tutti vorrebbero una vita vista mare, ma a parte un ridotto periodo di vacanza per la maggior parte di noi solo alcuni prediletti possono godere dei benefici del mare, proprio fuori la finestra di casa prorpia.

Rilassa, diminuisce l’ansia e ringiovanisce le menti stanche, questo non è frutto di una fantasia ma di una ricerca condotta qualche anno fa dal biologo marino Wallace J. Nichols, autore di “Blue mind”, secondo cui, appunto, stare a contatto con l’acqua ci rende più felici e rilassati, ma anche uno studio dell’università britannica di Exeter, secondo cui abitare in una località di mare migliora in modo “leggero ma significativo” la salute fisica e mentale.

Gli studiosi diretti da Ben Wheeler, dell´European Centre for Environment and Human Health dell´University of Exeter, hanno esaminato la vicinanza al mare dei soggetti coinvolti nello studio, confrontando la residenza con le risposte ai quesiti sulla salute. “Una delle possibili e più ovvie spiegazioni”, ha spiegato Wheeler, “è legata all´opportunità maggiore di fare attività fisica o anche una passeggiata lungo la costa”. Ma è anche possibile che “che le persone più sane siano anche più facilmente in grado di trasferirsi con facilità nei centri vicino al mare, portando con sé la propria buona salute”.

Basta guardarlo il mare… il suo senso è la rappresentazione di ogni uomo e la sua calma è sicuramente contagiosa.