Salvatore Pio è un bambino di 4 mesi di Santa Margherita Belice, affetto da ipotomia muscolare, con sospetta sindrome di Prader Willy, una malattia genetica rara. La sua storia ha commosso il web. I genitori, i coniugi Francesco e Vincenza Montalbano, avevano deciso di vendere il loro gregge di pecore per impiegare i soldi per curare il loro bambino malato.

Poco prima della partenza per Genova  però hanno subito il furto di 120 delle 180 pecore.  Dopo lo sconforto iniziale,  i Montalbano hanno reagito e, grazie anche a una grande gara di solidarietà che si è sviluppata, sono riusciti a partire per Genova.

Su facebook è stata creata una pagina, porta un grido di aiuto, un modo per aiutare la famiglia, da lì stanno arrivando migliaia di gesti di solidarietà, uniti a tutti coloro che inoltre si stanno mobilitando all’interno del territorio siciliano.

Sulla pagina possiamo leggere parole che toccano l’anima:

Quando in ospedale gli hanno detto che il loro piccolo Salvo, quattro mesi di vita appena, ha una malattia rarissima difficilmente curabile in Sicilia, Francesco Montalbano ha stretto a sé la moglie, mamma Enza: «Mi vendo le pecore e partiamo, ma lo salviamo».

Imbambolato davanti ai medici che parlavano della sindrome di Prader Willi, di una rarissima alterazione del cromosoma 15, di disturbi ormonali, di ipotonia muscolare, senza capirci niente, il pensiero di papà Francesco è volato alla vicina campagna del paese di Montevago, dove intanto una banda di delinquenti falcidiava il suo gregge. Lasciando questo pastore senza i soldi per il viaggio della speranza.

Chi volesse donare qualcosa, ecco il link…
https://www.facebook.com/donate/1014520912082348/10218899644908966/