Il primo giorno di scuola è sempre emozionante, ma quello di oggi sarà unico. Il nostro Istituto ha lavorato per preparare al meglio gli ambienti che accoglieranno i ragazzi, in modo da garantire la massima sicurezza. Sono stati riorganizzati gli arredi di tutte le aule per rispettare il distanziamento, predisposte aule COVID-19, acquistate mascherine chirurgiche e visiere in policarbonato. E’ stato inoltre effettuato il posizionamento della segnaletica per prevenire il contagio e in ogni aula sono stati disposti apposita segnaletica e dispenser per l’erogazione di soluzione igienizzante della cute.

Questo permetterà a tutte le nostre classi di effettuare la didattica in presenza. Le criticità di questo periodo ci hanno messo davanti a nuove sfide rendendoci ancora più uniti nel concorrere ad un comune obiettivo: la crescita formativa ed educativa del singolo alunno. L’assenza ha permesso di apprezzare ancora di più la bellezza e l’importanza delle abitudini che accompagnano le giornate: il suono della campanella, il sorriso di un compagno, lo sguardo di un insegnante. Adesso tutto questo può essere riscoperto e rivissuto! I ringraziamenti vanno alle famiglie per la collaborazione durante questo periodo che ha permesso di rendere sempre vivo il filo educativo e attivare quelle connessioni di cui la scuola si fa veicolo per essere studenti oggi e cittadini domani.

Un ringraziamento particolare va alla Dirigente Scolastica, Prof.ssa Anna Vania Stallone, a tutto lo Staff, ai docenti, al personale amministrativo, tecnico e ausiliario e a quanti hanno dato il loro contributo con impegno e passione affinché il primo giorno di scuola potesse diventare realtà. Usciremo più forti da questo  periodo di emergenza, avendo come obiettivo la crescita culturale e formativa delle nuove generazioni che guardano al domani, continuando fiduciosamente a credere nei propri sogni. Il nostro augurio di buon anno scolastico vuole essere un invito a non placare mai la sete di conoscenza: ciò che oggi imparate a scuola, domani sarà decisivo per le sfide che ci riserva il futuro.

Lara Rizzo
Addetto stampa I.C. Capuana/Pardo