Nonostante le difficoltà insorte in questo complicato periodo a causa del covid 19, la casa Editrice Lithos di Caterina e Giacomo Curseri rimane produttiva e propone la recente pubblicazione del libro “Sulle tracce della Bellezza. Arte e artisti a Menfi dal XVII al XIX secolo” di Gioacchino Mistretta.

Il noto studioso siciliano, autore di innumerevoli saggi e monografie, presidente dell’Istituzione Culturale “Federico II” di Menfi, in quest’ultimo lavoro storico artistico prospetta un’esaustiva analisi descrittiva del patrimonio artistico della città di Menfi. Nella prefazione il prof. Felice Dell’Utri, critico ed esperto d’arte, commenta: «Con questo ennesimo saggio, Gioacchino Mistretta continua ad approfondire la storia dell’arte della sua amata cittadina, dal XVII al XIX secolo, confermando Menfi quale apprezzabile giacimento culturale […].

Con impegno, riesce a catalogare, quasi censire con acribia e puntualità, il patrimonio culturale di Menfi, perché il Mistretta è un appassionato della “bellezza”». Nel libro, che contiene, anche due note introduttive del Sindaco di Menfi, arch. Marilena Mauceri e del rev. Alessandro di Fede Santangelo, arciprete di Menfi, per la prima volta, vengono documentate, anche, le opere d’arte che la borghesia e l’aristocrazia hanno fatto realizzare per le loro prestigiose dimore o per le loro piccole collezioni, descrivendole in moduli facilmente comprensibili al colto e al profano, senza scadere nel luogo comune, arricchendole di veridicità storica, attenta analisi critica e stimolanti riflessioni, di grande rigore scientifico.