castelvetrano ridotta treno

L’Associazione TRENO D.O.C., in collaborazione con il Comune di Castelvetrano, vi invita a partecipare ad un incontro sulla “ridotta” di Castelvetrano, la ferrovia che ha fatto la storia di questa Città e che ha tutte le caratteristiche per rinascere come “ferrovia di Selinunte”, una ferrovia turistica unica al mondo.

In questa occasione alcuni filmati storici, due dei quali assolutamente mai proiettati pubblicamente, mostreranno le caratteristiche di unicità della linea a scartamento ridotto che univa Castelvetrano a Porto Empedocle passando per Selinunte, Menfi, Sciacca, Ribera, e l’attività del deposito locomotive di Castelvetrano, in cui convivevano le locomotive ed i rotabili a scartamento ridotto ed a scartamento ordinario.

Sarà anche l’occasione per fare il punto sulle possibilità che si avvii una fase di rinascita della linea da Castelvetrano a Selinunte e sino alla foce del fiume Belìce …. e oltre! Infatti, se dal 2008 l’Associazione TRENO D.O.C. si è impegnata per questo progetto trovando nella Amministrazione comunale di Castelvetrano una notevole sensibilità sull’obiettivo, in tempi recenti sono intervenute importanti novità a livello nazionale che rendono più favorevole il quadro generale e quindi più concretamente perseguibile la rinascita della ferrovia di Selinunte. Tali novità riguardano più in generale le possibilità di recupero e valorizzazione delle aree ferroviarie storiche.

Sarà presentata la proposta di legge, che è stata presentata alla Camera dei Deputati, per la istituzione delle ferrovie turistiche in Italia.

Inoltre, sarà illustrata l’azione già sviluppata che ha portato al salvataggio dei superstiti rotabili storici a scartamento ridotto presenti al deposito di Castelvetrano ed all’inizio dei lavori di restauro

L’appuntamento è per il 21 maggio, alle ore 16 presso l’Auditorium Ninni Fiore a Castelvetrano, in via Garibaldi.