ASCOLTA L'ARTICOLO

Non c’è il punto nascita ma si continua a nascere presso l’ospedale di Castelvetrano. L’ultimo parto è avvenuto proprio stamattina: una ragazza 34 enne di Castelvetrano, L.N., è stata trasportata con un’ambulanza del 118 presso l’area d’emergenza del “Vittorio Emanuele II”. Il mezzo di soccorso non medicalizzato avrebbe dovuto trasportare la donna presso l’ospedale di Mazara del Vallo dove è stato trasferito il punto nascita di Castelvetrano; ma i sanitari, visto che alla donna le si erano rotte le membrane, l’hanno accompagnata presso il pronto soccorso di Castelvetrano.

La donna è stata assistita dal personale dell’area d’emergenza e dal ginecologo reperibile, la dottoressa Annamaria Li Causi che, intanto, è stato richiamato in servizio. Il parto è così avvenuto in sala operatoria a Castelvetrano e bambino e mamma sono stati trasferiti presso il nosocomio di Mazara del Vallo.

«I vertici dell’Asp Trapani e i nostri politici regionali aspettano forse che ci scappi il morto?, sbotta Franco Messina, vice presidente del Comitato “Orgoglio castelvetranese”. «Tutto avviene nell’indifferenza di tutti, anche dei semplici cittadini che non protestano più. Si sono portati a Mazara del Vallo l’intero reparto e ci si ritrova a elemosinare anche le cullette termiche…», ha concluso Messina.

AUTORE.