LA POLITICA DEL NON FARE – ATTO SECONDO – Un altro Commissario ad acta che si occuperà della nostra Città.
Avevamo più volte segnalato, informalmente e per iscritto, a questa Amministrazione di considerare l’adozione del bilancio stabilmente riequilibrato la priorità per il nostro Comune.
Già alla fine del mese di agosto e prima dello spirare del termine previsto dalla legge, abbiamo presentato una interpellanza per conoscere quale fosse la situazione economico-finanziaria dell’Ente, se fosse stata predisposta l’ipotesi di bilancio di previsione e quali misure l’Amministrazione comunale intendesse adottare per assicurare stabilità alla gestione finanziaria dell’Ente.
Nella seduta del Consiglio comunale dell’11 settembre scorso, abbiamo ricevuto rassicurazioni dal Sindaco sul lavoro degli Uffici e dell’Amministrazione per la predisposizione del bilancio che avrebbe scongiurato ogni scioglimento e avrebbe restituito normalità alla nostra Città.

Eppure oggi arriva la nomina di un Commissario ad acta da parte della Regione Siciliana e, quel che più stupisce, l’inosservanza da parte dell’Amministrazione alla diffida del 20/09/2019 inviata dalla Regione per relazionare proprio sullo stato del procedimento di approvazione dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato.

Apprendiamo, dunque, che l’Amministrazione poco o nulla sembra aver fatto per la predisposizione del bilancio, minimizzando oggi la situazione, forse non comprendendo la serietà e gravità della vicenda. Abbiamo, pertanto, chiesto, unitamente agli altri gruppi politici di opposizione, la convocazione di un Consiglio Comunale urgente sul punto.
Prendiamo atto comunque che l’Amministrazione sembra non essere all’altezza di una situazione che sapevamo tutti essere particolarmente complicata, non avendo prodotto ad oggi alcun atto o fatto realmente significativo per la nostra comunità.

Comunicato Stampa PARTITO DEMOCRATICO – Circolo di Castelvetrano