ANSA – Un accordo con una serie di misure per il miglioramento della qualità dell’aria, per affrontare la crisi ambientale nei maggiori agglomerati urbani della regione Sicilia, è stato sottoscritto oggi dal Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa (M5S), e il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

L’accordo punta in particolare a migliorare la situazione del traffico urbano e interviene nelle aree industriali in cui è elevata la presenza di impianti termoelettrici, raffinerie, cementifici e altro.

Nel settore dei trasporti, l’accordo prevede l’impegno da parte della Regione ad adottare disposizioni per incentivare il ricambio del parco auto delle PMI e dei cittadini e un maggiore utilizzo di mezzi pubblici (adozione di un biglietto unico); interventi di mobilità sostenibile finalizzati alla riduzione del 40% del traffico veicolare entro il 2022; la promozione e realizzazione nelle aree urbane di infrastrutture per il potenziamento della mobilità ciclo-pedonale; l’attivazione, da parte dei Comuni, di provvedimenti di potenziamento dei controlli sulle emissioni dei motori dei veicoli circolanti.
Sugli impianti industriali, la Regione si impegna a richiedere al Ministero nell’ambito delle AIA nazionali l’imposizione di limiti severi alle emissioni degli impianti, a imporre la redazione di uno studio modellistico per la valutazione degli impatti. (ANSA)