Oggi a Napoli si è chiusa la carriera agonistica della sciabolatrice azzurra Loreta Gulotta. Dopo averci regalato per diversi anni indimenticabili emozioni, l’atleta castelvetranese ha deciso di interrompere la sua carriera sportiva. Continuerà a dedicarsi alla scherma solo come insegnante della Federazione Italia Scherma, quella che lei stessa ha sempre considerato una seconda famiglia. Loreta ha portato in alto il tricolore in tutto il Mondo conquistando podi e medaglie nelle più prestigiose pedane del gioco olimpico.

“Non basterebbe un libro – ha scritto Loreta sui social – per descrivere tutta la vita che c’è dentro questo percorso cominciato molto tempo fa in un piccolo club siciliano. Ci sono però dei ringraziamenti che voglio fare; grazie alla mia famiglia per aver fatto il possibile e l’impossibile per permettermi di inseguire il mio sogno! Grazie alla mia seconda famiglia romana, i miei zii e i miei cugini per avermi accolta a casa come una figlia/sorella! Grazie al mio primo maestro Ninni Signorello per avermi fatto innamorare di questo sport e grazie per l’ esempio, l’ amore con cui mi hai allenata e portata in nazionale

“Custodisco gelosamente nel cuore – ha aggiunto l’atleta nel suo commovente post – tutto quello che la scherma mi ha insegnato e oggi esco da questa sala cresciuta e felice di aver scoperto nelle sconfitte e nelle vittorie chi sono”. Oggi a Napoli Gulotta ha conquistato il suo ultimo podio con la squadra della nazionale femminile.


Loreta Gulotta – foto Bizzi