Il 30 agosto è stata la giornata conclusiva del progetto di Ippoterapia “Tutti a cavallo” che ha visto il coinvolgimento di bambini dalle diverse abilità. Un percorso di educazione ludico–sportiva, che rientra nelle EAA (attività di educazione assistita con gli animali), dove attraverso il contatto e l’utilizzo del cavallo si ci è posti l’obiettivo di poter usufruire dei benefici dalle attività equestri.

Un percorso che ha mirato a fare emergere nuove simbiosi e collaborazioni locali, unendo le arti e le proposte di più realtà associative locali con il precipuo intento di valorizzare la figura del bambino. La realizzazione di esperienze ed attività all ’aperto, inoltre, rappresenta un’opportunità fondamentale nel quadro dello sviluppo armonico dei bambini e degli adolescenti. L’attività di rieducazione equestre è stata condotta dalla dott.ssa Sinacori Barbara, in qualità di promotrice del progetto e realizzato nei mesi di Giugno-Luglio e Agosto, in sinergia con la presidentessa Daria Durante dell’associazione sportiva dilettantistica “Scuderie dell’alba Al castello di Rampinzeri a.s.d.” e Vito Pellicane, rappresentante del ristorante Castello di Rampinzeri, il tutto coadiuvato da uno staff preparato alla cura e gestione dell’animale e dei giovani utenti.

La giornata si è strutturata con l’intercalarsi di vari e variegati laboratori a misura di bambino, legati al profondo rapporto con la natura e il cavallo. Nella mattinata si è svolto il saggio conclusivo dell’ ippoterapia, dove i piccoli, insieme agli allievi della “Scuderia dell’Alba- Castello di Rampinzeri” e la “Scuderia Equitazione Club Castelvetrano pony games” di Vittoria Impallari, si sono confrontati in percorsi di gimkane a cavallo. A seguito si sono attivati nell’ arco della giornata i laboratori di “Mani Abili” Creiamo con le Mani, a cura di Maria Fatima Muscarà e il Laboratorio di Archeologia a cura di Vanessa Figuccia e Vincenzo Di Leonardo, dove i bambini hanno realizzato delle armi preistoriche utilizzando materiale ricavato dalla natura e tavolozze di antichi graffiti raffiguranti animali vissuti nella preistoria. In continuazione il Laboratorio di Letture Animate “Vi raccontiamo la storia del magico cavallino d’oro” a cura di Nina Truglio.

Un’ attenzione particolare è stata data ai genitori dei bambini i quali sono stati coinvolti in momenti di intrattenimento e di benessere, con il Laboratorio di Yoga e passeggiate naturalistiche. Anche i più piccoli sono stati impegnati nel laboratorio di yoga assaporando attività di rilassamento in una veste ludica, svoltosi nella meravigliosa cornice della dell’atrio interno del baglio, il tutto a cura di Giovanni Cusenza. Straordinario e divertente è stato il laboratorio musicale a cura di Fabio Leggio, il quale con la costruzione di strumenti musicali ricavati da materiale da riciclo, ha creato insieme ai bambini delle vere sinfonie musicali. L’arte ha avuto uno spazio fondamentale nella giornata, con le esposizioni delle sculture lignee di Gianfranco Caraccioli e la Performance di Pittura della Pittrice Susanna Caracci. La giornata si è conclusa con l’esilarante spettacolo Teatrale per bambini “Covid e la sua magica valigia” a cura di Ludovico Caldarera.