ASCOLTA L'ARTICOLO

La provincia di Trapani piace sempre di più agli stranieri. È il dato che è emerso dal report presentato ieri dal Distretto turistico Sicilia Occidentale, in occasione dell’inaugurazione del primo “International Fam Trip”, che vedrà, a partire da oggi, 11 travel blogger provenienti da tutto il mondo in giro per i posti più suggestivi della provincia di Trapani. “West of Sicily” è il brand turistico nato nel 2021 e i primi risultati digital sono stati illustrati ieri dal Presidente del Distretto Rosalia D’Alì. A oggi sono 10 mila gli utenti che hanno lasciato i propri dati, dopo aver scaricato il coupon sconto per le strutture del territorio e di questi il 30% sono stranieri. «È un dato che è destinato ad aumentare – ha detto il Presidente del Distretto – perché sono 130 i Paesi in tutto il mondo da dove il portale “West of Sicily” è seguito».

Il report dei digital dati illustrato contiene anche il dato delle pagine visualizzate del portale nel 2022 (ad oggi): 200 mila, con un totale di 66.700 persone che l’hanno visitato. Dieci milioni sono, invece, gli utenti che hanno visto i contenuti web e social di westofsicily.com. «Quello che registriamo è un interesse sempre crescente da parte degli stranieri verso il nostro territorio – ha detto Rosalia D’Alì – e questo è ben riscontrato dai dati certificati relativi al feedback delle campagne social su Facebook e Instagram e dalle presenze nelle strutture ricettive del territorio».

Raccontare il territorio trapanese e farlo conoscere al mondo. “Wow of Sicily” è l’International Fam Trip che si è aperto proprio ieri al Museo del sale delle saline di Nubia, a Paceco. L’iniziativa del Distretto turistico Sicilia Occidentale raduna in provincia 11 tra giornalisti e travel blogger provenienti da Canada, California, Inghilterra, Germania, Paesi Bassi, Finlandia, Croazia, Grecia e Spagna, che vivranno esperienze per cinque giorni che poi, a sua volta, racconteranno sui loro blog e social. Blogger che nel mondo digital registrano numeri di rilievo. Come l’inglese Danielle Leight che per il suo blog travellingiezebel.com conta 240.000 visualizzazioni di pagine ogni mese. Ma c’è anche Amanda O’Brien proveniente dal Canada, il cui profilo Instagram (Boutique adventurer) è seguito da 55.400 followers.

«La scelta del periodo autunnale non è stata un caso – spiega Rosalia D’Alì – perché ricade in una strategia di destagionalizzazione per promuovere la destinazione turistica “West of Sicily” anche fuori dal periodo estivo». Le esperienze in provincia per i travel blogger inizieranno già oggi tra Erice, Valderice, Custonaci e Buseto Palizzolo. Giovedì si metteranno sulle tracce dei Florio, con tappa a Favignana. Rientrando a Trapani incontreranno il maestro del corallo Platimiro Fiorenza. Venerdì tappa a San Vito Lo Capo e poi in barca alla Riserva dello Zingaro e Scopello (tonnara e borgo), con visita al Museo del mare di Castellammare del Golfo. Sabato ultimo giorno con tappa al Museo d’arte contemporanea di Gibellina, al Cretto di Burri, Salemi e museo del Satiro a Mazara del Vallo. «Un’azione di internazionalizzazione alla quale hanno creduto alcuni Comuni sostenitori del Distretto», ha ribadito la D’Alì.

Ieri, in occasione della presentazione del “Fam Trip”, è stato lanciato anche il contest fotografico “Wow”, aperto a professionisti e amatori della fotografia. Sino a fine dicembre si potrà partecipare al contest accedendo sul portale westofsicily.com, caricando foto e video suggestivi della provincia, che verranno valutati da una giuria formata da Shobha, Gery Palazzotto e Francesco Siro Brigiano. In palio per i vincitori premi in denaro. Le foto e i video premiati verranno utilizzati per la nuova campagna di comunicazione del Distretto.

AUTORE.