È stato effettuato stamattina il sopralluogo congiunto tra la Polizia Municipale e i proprietari degli immobili di Marinella di Selinunte, dove domenica sono stati scoperti alcuni tubi neri in prossimità del mare. Le forti mareggiate di scirocco degli ultimi giorni hanno eroso la costa e proprio davanti ad alcuni immobili sono stati portati alla luce dei tubi in pvc. Le foto hanno subito fatto il giro dei social. Qualche giorno fa gli agenti di Polizia Municipale hanno convocato i proprietari e stamattina è stato effettuato un sopralluogo approfondito sull’eventuale ipotesi che i tubi fossero stati utilizzati per scarichi fognari.

L’ispezione avrebbe escluso questa ipotesi. A quanto pare si tratta di vecchi tubi per l’acqua risalenti a decenni addietro, quando sono stati costruiti gli immobili. E, comunque, pare siano tubi inutilizzati da tempo. A chiedere chiarezza sul caso sono stati anche i consiglieri comunali del M5S: «Il movimento ha a cuore non soltanto la legalità ma anche la tutela dell’ambiente, due facce della stessa medaglia – hanno scritto qualche giorno fa i pentastellati – non possiamo permettere che qualcuno attraverso strutture abusive crei danni ambientali nei confronti di una borgata marittima che deve essere un vanto per i castelvetranesi e per la Sicilia intera». Oggi il sopralluogo della Polizia Municipale.