Continuano le segnalazioni dell’ormai nota “truffa dello specchietto”.

Un lettore di Castelvetrano ci racconta di aver notato questa mattina lungo la Via Seggio, una berlina BMW grigia che pare fosse in cerca di vittime per recuperare del denaro in maniera illecita. Il fatto è stato prontamente segnalato alla Polizia Municipale.

La dinamica è la seguente: l’automobilista sorpassa un’auto, dopodiché è costretto a fermarsi perché l’altro automobilista, con gesti o suonando il clacson, lo intima a farlo.

via-seggio-castelvetranoUna volta fermi, il truffatore dice di essere stato colpito nella fase di sorpasso e le auto risultano strisciate. A questo punto inizia la “trattativa” economica per evitare il CID. In molti casi il truffatore dice di avere fretta perché ha un ammalato in auto e che preferirebbe essere risarcito in contanti.

Lo scorso anno, in seguito ad una segnalazione giunta al locale Commissariato di Polizia, un uomo di circa 50 anni veniva individuato dalle forze dell’ordine quale autore dell’ormai nota “Truffa dello specchietto”. Ancora una volta si sottolinea l’importanza della pronta segnalazione da parte dei cittadini.