ASCOLTA L'ARTICOLO

Da un hotel all’altro. Il Comune ha trovato un’altra soluzione tampone per i dieci bambini della Scuola dell’infanzia del plesso “San Giovanni Bosco” di Marinella di Selinunte. Ora le lezioni si svolgeranno presso l’hotel Miramare che ha dato la disponibilità per accoglierli. Sino alla scorsa settimana le lezioni si svolgevano nell’aula conferenze dell’hotel Admeto ma, dopo le abbondanti piogge, la stanza si è allagata e ora l’imprenditore Orazio Torrente deve ripristinarla. Il dirigente scolastico Vania Stallone ha dovuto attivare il doppio turno ma la scelta non è piaciuta ai genitori e così il Comune ha trovato un’altra soluzione tampone in attesa che venga realizzata l’aula prefabbricata a fianco al plesso.

La vicenda, infatti, ruota attorno alla mancanza di un’aula, visto che quest’anno si è formata una quarta classe (è una prima che si aggiunge alle due pluriclassi e a quella dell’Infanzia) e, nel rispetto del distanziamento sociale, i bambini non riescono a trovare posto tutti nello stesso plesso. A febbraio gli onorevoli regionali del M5S hanno donato 20 mila euro al Comune che ne ha destinati 14 per realizzare un’aula prefabbricata nel plesso di Marinella di Selinunte. Ma, ad oggi, ancora i lavori non sono iniziati.

AUTORE.