Pubblichiamo per conto del coordinamento precari del comune di castelvetrano che racchiude 230 lavoratori contrattisti e 70 lavoratori asu una lettera aperta che è stata inoltrata al sindaco della città.

Gentile Sindaco Felice Errante,

chi le scrive sono alcuni precari in servizio presso il Comune di Castelvetrano, lavoratori che da oltre vent’anni prestano servizio presso l’Ente, con contratto a che andrà a scadere alla fine del corrente anno.

Senza voler entrare nel merito delle vicende politiche verificatesi in queste ultime settimane, abbiamo letto con grande preoccupazione la lettera da lei diffusa nella giornata di ieri, e pur condividendo alcuni passaggi della stessa, non possiamo nasconderle che in noi è cresciuta la preoccupazione, per quanto potrebbe accadere alla nostra Città senza una guida stabile e sicura.

comune castelvetrano

Lei conosce bene il problema dei precari per averlo ripetutamente affrontato nel corso del suo mandato, e sappiamo bene quanti sacrifici questa amministrazione da Lei guidata, ha sostenuto per far si che venisse garantito lo stipendio dei dipendenti dell’Ente, soprattutto nell’ultimo anno in cui la Regione Siciliana ha erogato con molto ritardo i finanziamenti,e che pur di assicurare lo stipendio a tutto il personale, l’Ente ha anticipato somme per milioni di euro.

L’arrivo di un Commissario Straordinario, metterebbe sicuramente a rischio, l’attività amministrativa del Comune e dell’intera collettività.

Di fronte a quello che potrebbe verificarsi con un eventuale commissariamento dell’Ente, le mostriamo tutta la nostra solidarietà al fine di continuare ad amministrare la città come ha fatto finora con l‘impegno e la professionalità che l’hanno sempre contraddistinta.

Cordiali saluti
Il coordinamento dei precari