La Squadra Mobile di Trapani, guidata da Fabrizio Mustaro, sta effettuando una serie di perquisizioni nelle abitazioni di due skipper mazaresi incensurati e di un altro cittadino di Mazara del Vallo con precedenti per traffico di droga, arrestati in Francia con 436 chili di cocaina.

L’indagine è coordinata dall’Interpol. La droga era a bordo di un veliero che si trovava nelle acque della Polinesia Francese. L’inchiesta che ha portato al sequestro della cocaina e all’arresto dei tre mazaresi, di cui le autorità locali non hanno diffuso i nomi, è stata coordinata dal Procura di Papeete. La barca a vela, che era partita da Panama con a bordo oltre ai tre siciliani anche un peruviano, era ancorata nel piccolo atollo Apataki, nell’arcipelago di Tuamotu. Parte della cocaina era nascosta in una intercapedine dell’imbarcazione. Il resto dello stupefacente è stato trovato nel corso di una perquisizione più accurata. I 4 indagati, che sono accusati di traffico internazionale di droga, rischiano fino a 30 anni. Fonte. ANSA