Il signor Gerlando Maggio di San Giovanni Gemini ha donato tre maschere alla postazione 35 del 118 di Castelvetrano, che verranno utilizzate come sistema di protezione da parte dell’equipaggio. A mettersi in contatto col Maggio è stato il medico Giuseppe Castelli, dopo aver saputo che il signore di San Giovanni Gemini aveva donato una piccola fornitura di maschere al 118 di Palermo. Si tratta della comune maschera da snorkeling Seac (simile a quelle vendute da Decathlon), alla quale il signor Maggio ha apportato una semplice ma funzionale modifica. Dopo averle avute donate, a sua volta, da “Scivolandia” e “Zimbardo Autodemolizioni”, con progettazione 3D è riuscito a realizzare un piccolo boccale – in sostituzione di quello in dotazione – che consente di apporre piccoli filtri sanitari facilmente reperibili e dalla durata di 24 ore.

La maschera dall’equipaggio verrà utilizzato in sostituzione delle FFP3, per le quali nelle ultime settimane si sono registrate difficoltà nel reperimento. A Castelvetrano le tre maschere donate dal signor Maggio alla postazione 35 del 118 (di stanza presso l’ospedale della città) sono arrivate grazie alla collaborazione della Misericordia di Partanna: i volontari, con un mezzo dell’associazione, li hanno recuperati a San Giovanni Gemini e poi il Presidente della Misericordia Vito Barresi li ha portati a Castelvetrano, consegnandole nelle mani del dottor Castelli.

Da sinistra: I.P Claudio Camarda; A.S Santo Ferro; Presidente Misericordia di Partanna Vito Barresi; Medico 118 Giuseppe Castelli