Lo scorso 23 settembre venne salvato dall’equipaggio di un elicottero dell’Aeronautica Militare dopo essersi ferito con un colpo partito accidentalmente dal suo fucile, mentre si trovata nel bosco Angimbè a Calatafimi. Oggi il signor Sebastiano Morsellino, 49 anni, ha voluto incontrare di presenza coloro che lo hanno tratto in salvo.

Accompagnato dai propri familiari, Morsellino, originario di Calatafimi, ha incontrato i militari dell’82° Centro Combat S.A.R. (Search And Rescue) di Trapani-Birgi che, proprio il 23 settembre scorso, a bordo di un elicottero HH139A lo hanno tratto in salvo perché si trovava in una zona impervia e poi trasportato presso l’ospedale Civico di Palermo. L’uomo ha così potuto conoscere e ringraziare personalmente i due piloti, l’operatore di bordo e l’aerosoccoritore che componevano l’equipaggio che l’ha soccorso, complimentandosi per la tempestività dell’intervento e la professionalità mostrata.