alghe posidonia selinunteLetto il comunicato del Comune di Castelvetrano del 06-02-2015, relativo all’attuazione del progetto MEDICOT per il trattamento dell’alga Posidonia che si deposita periodicamente sul tratto di costa destinata alla balneazione, dal porto verso la zona archeologica, si prende atto del perfezionamento di quanto in precedenza comunicato dal Comune e si osserva pertanto quanto segue:

1) Se è vero che il nuovo impianto, che sarà usato nell’operazione di separazione dell’alga dalla sabbia e di triturazione dell’alga così residuata, non sarà oggetto di acquisto da parte dell’ amministrazione comunale ma solo di noleggio, a carico per altro della finanza del progetto comunitario, tuttavia sempre e comunque di risorse finanziarie pubbliche si tratta;

2) Nella precedente nota stampa del Sindaco del 05-02-2015 è stata annunziata l’attivazione di una tecnologia innovativa attraverso la quale sarebbe stato risolto definitivamente il problema dell’accumulo delle alghe putride e addirittura si sarebbe creata una fonte di risorse finanziarie.

In realtà apprendiamo dalla seconda nota stampa che si tratta (come è giusto che sia) di una attività sperimentale dal cui esito potranno essere tratte le conclusioni definitive sulla effettiva utilità del progetto. Appare pertanto fuorviante comunicare alla cittadinanza che tale problema è stato definitivamente risolto;

3) Va infine puntualizzato che la sperimentazione annunciata può riguardare solo la Posidonia spiaggiata e non anche le alghe già putrefatte che si estraggono invece attraverso le operazioni di dragaggio del porto. Queste vanno trattate distintamente ed in maniera tale da evitare categoricamente il loro prolungato deposito a riva e quindi le ben note dannose conseguenze sull’ambiente, oltre all’impatto assolutamente negativo che tale pratica produce sui residenti e sui turisti.

Tanto è importante precisare poiché nel primo comunicato stampa del Sindaco si legge testualmente:” In arrivo una nuova macchina che dovrebbe risolvere il problema della Posidonia in accumulo nel PORTO e lungo il litorale dello scaro”.

Quanto sopra per amore della verità e dell’intera cittadinanza.

Coordinamento Forza Italia Castelvetrano