La squadra di Baldini ha avuto circa quindici giorni di tempo per prepararsi al meglio alla prossima sfida, quella che vedrà i siciliani trasferirsi in Liguria sul campo della Virtus Entella, a ridosso della zona playoff e con tanta voglia di mettersi dentro la zona calda per andare a vivere il sogno della Serie A. Non sarà d’accordo un Trapani che, oltre ai cambiamenti a livello societario, ha avuto tempo per ripensare sull’ultima sconfitta patita fra le mura amiche a vantaggio della Juve Stabia, con i campani che arrivavano a quel match sulla scorta di tre sconfitte consecutive e ancora senza alcuna vittoria nelle prime sei giornate.

Un 1-2 deludente subito davanti ai propri tifosi, che giungeva in un momento del tutto inaspettato per i ragazzi allenati da Francesco Baldini, reduci da due ottimi risultati: il pareggio a reti inviolate contro la Cremonese ma soprattutto, la vittoria roboante in casa del La Spezia per 2-4: che la Liguria possa portare nuovamente bene alla squadra siciliana?

Una sola vittoria del Trapani in queste prime sette giornate, sprazzi di buon calcio ma di un equilibrio ancora da trovare all’interno dello scacchiere tattico messo in pratica dai ragazzi di Mister Baldini, che risultano essere una delle difese più perforate dell’intero campionato cadetto. Basti pensare che il Trapani ha segnato esattamente gli stessi gol dei prossimi avversari, la Virtus Entella nona in classifica e con ben sette punti più dei siciliani: sei reti fatte, ma a fronte di quattro gol subiti in più che fanno decisamente la differenza.

I bookmakers in vista dell’incontro di sabato prossimo alle ore 15 vedono i favori del pronostico tutti per la squadra di casa: l’Entella vincente è data a 2.05, il pareggio fra le due compagini a 3.10, mentre una clamorosa vittoria ospite è quotata a 3.80. Come evidenzia la grafica elaborata dal sito di scommesse sportive bwin, le probabilità di vittoria dell’Entella sono nettamente superiori all’exploit del Trapani, mentre la percentuale relativa al pareggio è del 30%. Interessante anche il dato relativo allo stato di forma attuale delle due squadre che evidenzia una netta discrepanza tra il 57% della Virtus e il 21% dei siciliani, nonostante il trend di risultati sia stato analogo negli ultimi tre incontri

Per i siciliani la zona salvezza è vicinissima, l’obiettivo della permanenza nella categoria di quest’anno è primario per gettare delle basi utili a ricostruire un futuro roseo e all’altezza dei fasti precedenti, quando spesso i siciliani sono andati vicini alla Serie A attraverso i playoff estivi. Un Trapani che ad oggi deve ritrovare condizione fisica ma soprattutto mentale, senz’altro non agevolata da una classifica piuttosto difficile ma che grazie al successo di due giornate fa aveva riportato a galla una situazione che si faceva veramente complicata.

Di certo la prossima trasferta non sarà delle più facili, contro una squadra agli antipodi rispetto al Trapani: equilibrata, esperta ed ermetica, con sette gol subiti in altrettante partite risulta essere una delle migliori difese di tutto il torneo e bucarla non sarà affatto facile. La difficoltà nell’andare in rete però, da parte dei liguri, potrebbe essere uno dei punti deboli più evidenti che Baldini e i suoi ragazzi dovranno provare a sfruttare sin dal primo minuto del prossimo match di Chiavari.