foto. Facebook

foto. Facebook

E’ stato fermato l’ex ragazzo di Sara Di Pietrantonio, la studentessa di 22 anni trovata all’alba di ieri semi carbonizzata nei pressi della sua auto in fiamme, in via della Magliana, alla periferia di Roma. Il fermato è Vincenzo Paduano e ha 27 anni. Sulla vicenda indaga la Squadra mobile di Roma.

Sara, è stata trovata morta carbonizzata dalla mamma, uscita di casa per cercarla, non vedendola rientrare. Il cadavere della giovane era a circa 500 metri dalla sua auto in fiamme.

“Sto tornando a casa”, aveva detto Sara alla madre in un messaggio telefonico, poco prima di morire. La mamma avrebbe telefonato alla ragazza intorno alle 3 per sapere dov’era. Dopo circa 20 minuti, non vedendola tornare, la donna ha chiesto allo zio di Sara di accompagnarla a cercare la figlia. Dopo aver trovato l’auto in fiamme la donna si è avvicinata ad un altro focolaio: era il corpo della ragazza che bruciava, dietro un cespuglio in un’area adibita a parcheggio.

Queste le parole del capo della squadra mobile di Roma, Luigi Silipo:

Ha rincorso la ragazza. Lei ha chiesto aiuto agli automobilisti ma nessuno si è fermato.

L’uomo l’ha raggiunta e le ha dato fuoco. Una morte atroce. In 25 anni di questo lavoro non ho mai visto un delitto così atroce”

fonte. ANSA