Essepiauto

Lo scorso 14 agosto la stampa ha segnalato la presenza di uno squalo presso una spiaggia di Sciacca in località Tonnara a pochi metri dalla riva. Successivamente si è saputo che lo squalo era stato allontanato ed aveva ripreso la navigazione.

Dopo aver ricevuto un video che faceva vedere che lo squalo in questione era stato catturato, torturato ed ucciso, le associazioni Mareamico, WWF Sicilia Area Mediterranea scientifica e Marevivo (nelle persone di Claudio Lombardo, Domenico Macaluso e Fabio Galluzzo) hanno segnalato alle Autorità Competenti questa inutile crudeltà, nei confronti di una creatura indifesa.

Aggiornamento: L’Ufficio circondariale marittimo di Sciacca è intervenuto con una nota precisando che i militari sono “intervenuti prontamente disponendo che l’esemplare di squalo venisse restituito al mare allo scopo di garantirne la sopravvivenza”. La Procura della Repubblica sta accertando l’ipotesi di un’azione penale per il reato di maltrattamento di animali.