Torretta Granitola è abbandonata e sporca. Ecco perché ieri alcuni dei giovani che aderiscono all’associazione “CambiaVento” hanno voluto incontrare il sindaco di Campobello di Mazara, Giuseppe Castiglione per elencargli le cose che non vanno e suggerirgli alcune proposte. L’obiettivo dei giovani – che vivono tutto l’anno nella borgata – è proprio quello che il Comune si ricordi della borgata tutto l’anno, e non solo nel periodo estivo. I rifiuti, innanzitutto. Emilio Giorgi, Peppe Scilabra, Nino Bono e Pietro Spatola hanno fatto presente al primo cittadino – foto alla mano – i rifiuti abbandonati ovunque. Anche nelle zone centrali, visto, altresì, che sono presenti solo 3 cestini. All’incontro c’erano presenti anche l’assessore Lillo Dilluvio, il Presidente del consiglio Piero Di Stefano e il Comandante della Polizia Municipale Giuliano Panierino. I giovani dell’associazione hanno fatto presente anche la totale assenza di un piano per il verde pubblico e per il decoro urbano e hanno chiesto al sindaco di farsi portavoce nel richiedere l’apertura e fruizione straordinaria del litorale all’interno dell’ex tonnara, oggi sede dell’IAS-CNR.

Il primo cittadino (al suo secondo mandato) ha ribadito il suo impegno per intervenire nella borgata, ma quello visto fino a ora è sembrato troppo poco ai giovani di “CambiaVento”: «D’inverno siamo dimenticati – spiega Emilio Giorgi – in totale stato d’abbandono. Oltre la raccolta differenziata “porta a porta” garantita, abbiamo visto poco». Da qui la sollecitazione al Comune e la disponibilità a collaborare.