ASCOLTA L'ARTICOLO

Quando si dice sardina il pensiero va a Marinella di Selinunte. Ma i giovani spesso non conoscono questo legame antico e di tradizione. Per farlo conoscere anche quest’anno è stato promosso il concorso “Una sardina in mostra”, giunta alla sua IV edizione. Ieri il concorso è stato presentato online agli studenti delle quinte classi degli istituti primari di Castelvetrano. A loro è rivolto il concorso che è stato illustrato da Lina Stabile presidente dell’associazione “Arcadia”, capofila di questa IV edizione. Per questa edizione sono 23 i soggetti (tra pubblico e privato) in partenariato. Il concorso fa parte del “Sarduzza Fest 2022”, promosso dal Dipartimento pesca della Regione e finanziato con la misura 5.68 “Misure a favore della commercializzazione” del Po Feamp (Fondo Europeo per la politica marittima, la pesca e l’acquacoltura 2014-2020).

Nei prossimi giorni, presso le scuole cittadine, si terranno gli incontri educativi durante i quali si parlerà di tecniche di pesca della sarduzza (Carlo Barraco, Presidente Cooperativa “Marinella Pesca”), caratteristiche nutrizionali e organolettiche della sarduzza (Claudia Iacona, nutrizionista), cosa sono le condotte Slow Food e il ruolo che ricoprono per la tutela dei prodotti come la sarduzza (Girolamo Di Bella), il mangiare corretto, pulito e giusto dettami di Slow Food e della Condotta Castelvetrano agro Selinuntino (Rosalba Montoleone). Interverrà anche Agostino Bono del Dipartimento pesca della Regione Siciliana. Ai bambini verranno donate delle piccole spille come gadgets di partecipazione al concorso.

 

AUTORE.