La Sinistra per Castelvetrano comunica ai cittadini sensibili, che attraverso i banchetti informativi si sono avvicinati al tema del Testamento biologico, che in data 7 giugno 2018 la Commissione straordinaria in osservanza alla legge n. 219 del 22.12. 2017, entrata in vigore a decorrere lo scorso 31 gennaio, recante in oggetto «Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento» ha deliberato di predisporre il regolamento sul Testamento Biologico “Dichiarazione anticipata di volontà” e di Istituire il Registro delle Dichiarazioni anticipate di volontà’ per trattamenti sanitari (DAT).

Sottoscrivere un testamento biologico in Italia per le disposizioni anticipate di trattamento (DAT), significa decidere, in un momento in cui si è ancora capaci di intendere e volere, quali trattamenti sanitari si intenderanno accettare o rifiutare nel momento in cui subentrerà un’incapacità di intendere e di volere.

Riportiamo di seguito alcuni articoli del nuovo regolamento per il Comune di Castelvetrano:

– Con l’espressione “dichiarazioni anticipate di trattamento” (dette anche testamento biologico) si intende la manifestazione di volontà mediante atto scritto con cui il dichiarante dispone in ordine ai trattamenti medici a cui intende o non intende essere sottoposto in caso di perdita di coscienza definibile come permanente ed irreversibile.

– Nella dichiarazione anticipata di trattamento la persona può descrivere le sue volontà anche per quanto riguarda il suo fine vita, la donazione degli organi, le funzioni religiose ed il rito funerario , la cremazione, l’inumazione o la tumulazione del proprio corpo e la dispersione delle ceneri.

Il Registro è riservato ai cittadini residenti nel Comune di Castelvetrano ed ha come finalità quella di consentire l’iscrizione nominativa di tutti i cittadini che consegnano copia in “busta chiusa” (al fine di garantire la riservatezza del contenuto) del testamento biologico predisposto e sottoscritto. Contestualmente deve essere indicato il nominativo del fiduciario.

Il dichiarante, all’atto della richiesta di iscrizione nel Registro, nomina un Fiduciario. Il Fiduciario, maggiorenne capace di intendere e di volere, è il soggetto che avrà il compito di dare fedele esecuzione alla volontà del Dichiarante ove lo stesso si trovasse nell’incapacità di intendere e di volere, in ordine ai trattamenti medici da eseguire.

CLICCA QUI per scaricare il regolamento