Saranno cerimonie di commemorazione in forma ristretta per via del Covid-19, quelle in programma per il 53° anniversario del terremoto del Belìce del ’68. Tra gli eventi organizzati c’è una webinar (venerdì 15, ore 17,30 sulla piattaforma Zoom e in diretta facebook sulla Pagina Comune di Partanna), con la partecipazione del sindaco di Partanna Nicolò Catania, coordinatore, il Presidente della Regione Nello Musumeci e il Viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Giancarlo Cancelleri.

Tra le iniziative nel Trapanese, domani (giovedì 14) alle ore 17,30, nella chiesa madre di Partanna verrà celebrata una santa messa in suffragio delle vittime del sisma. La celebrazione sarà presieduta dal Vescovo di Mazara del Vallo monsignor Domenico Mogavero. A Salaparuta, venerdì 15, ore 10, presso la chiesa Ss. Trinità, verrà celebrata la santa messa; al termine della cerimonia verrà posto un piccolo segno floreale al monumento loro dedicato. A Santa Ninfa, sempre venerdì (ore 19), si terrà una seduta del Consiglio Comunale per commemorare quell’evento disastroso.

Il completamento della ricostruzione rimane ancora un lungo capitolo da chiudere, dopo mezzo secolo da quel sisma. Il 2021 sarà un anno amaro per le amministrazioni del Belìce, perché, al momento, non sono previste somme disponibili per il completamento. «Nonostante l’ennesima delusione nell’apprendere l’esclusione di interventi importanti rivolti alla infrastrutturrazione del Belice dalle misure contenute nella Legge di Bilancio approvata, e la ripetuta attesa di attenzione verso i territori del Belice – dice il sindaco Catania – il nostro dovere è  onorare le vittime e fare memoria con l’intensità di sempre, con l’obiettivo di tenere vivo il ricordo di quel disastro affinché le nuove generazioni guardino al futuro avendo consapevolezza del passato e di quei tristi momenti che hanno segnato la storia di questo territorio».

 

The ruins and some rubble loaded on a truck of the Chiesa Madre in Santa Margherita di Belice after the earthquake. Santa Margherita di Belice, 1968