Quando ci sono le sagre, le manifestazioni e le feste di paese, i bilanci lacrime e sangue si mettono da parte, e i tempi di vacche magre vengono dimenticati dagli enti pubblici. D’altronde c’è una festa da portare avanti.

Da organizzare, promuovere e divulgare. Anche se lo sforzo è minimo.
A Partanna, piccolo comune della valle del Belice, per l’evento organizzato quest’estate non si è badato a spese. Soprattutto per la comunicazione. La manifestazione è “Terra Ferma”, allestita dal 31 agosto al 5 settembre, e finanziata dall’Assessorato regionale delle risorse agricole. Per divulgare al meglio gli eventi della sei giorni di degustazioni, concerti (tra cui Matia Bazar e Roberto Vecchioni) e altro, il Comune belicino ha ingaggiato la giornalista Rossana Lo Castro. La retribuzione: 5 mila euro, per sei giorni di lavoro, 833 euro al giorno. Un botto di soldi considerando che un addetto stampa normale per questi eventi percepisce quasi una miseria, che ci sono giornalisti pagati meno di 3 euro per articolo o meno di 30 euro per un servizio su cui si è lavorato per giorni con spese a carico del giornalista.

l’articolo continua su Marsala.it