Finisce domenica 23, con la cerimonia di premiazione, la XXX targa Nino Buffa. È stata una nottata intensa per i quarantacinque equipaggi, che la notte tra il 22 e il 23 agosto, si sono sfidati a colpi di centesimi di secondo, nelle sei prove speciali dislocate tra Tre Fontane, Campobello di Mazara e Torretta Granitola, per un totale di 301 rilevamenti.

È stata una gara difficile ed emozionante, che ha richiesto un enorme sforzo sia da parte dell’ ASD Regolaristi Campobellesi, che quest’anno ha avuto l’onore di organizzare la Cursa, sia da parte degli equipaggi che hanno mantenuto alto il nome di Campobello di Mazara, che ancora una volta si conferma la patria della regolarità.

foto di Francesco Margiotta

foto di Francesco Margiotta

Grazie ad ACI Sport quest’anno la XXX targa Nino Buffa sarà valida per il campionato regionale di regolarità, altro tassello importante che fa ben sperare. La cursa ha coinvolto, ma soprattutto ha entusiasmato tutta la cittadinanza, molta gente per tutta l’ intera notte ha infatti omaggiato la signora della notte, tifando ed incitando i proprio beniamini.

Durante la notte, tutti hanno atteso l’ ultimo equipaggio, per vedere Martina Montalbano sfrecciare con la sua A112, lei che è riuscita a coinvolgere e a farsi notare da tutti per la sua bravura e per la passione che mette nei passaggi sui pressostati. A salire sul podio tre mostri sacri della regolarità, tre piloti che tutta l’Italia ci invidia, infatti si aggiudicano il terzo posto l’equipaggio Moceri – Falanga, sale sul secondo gradino del podio l’equipaggio Passanante – Messina, e raggiunge la vetta più alta del podio l’equipaggio Margiotta – La Chiana, che si aggiudicano anche il primo trofeo Curaba, messo in palio per il primo classificato assoluto dal gruppo Curaba Srl.

A premiare i vincitori Nino Buffa, in rappresentanza della famiglia Buffa, a cui va un doveroso ringraziamento, il sindaco Giuseppe Castiglione e l’assessore sport, turismo e spettacolo Antonella Moceri. L’ ASD regolaristi campobellesi ringrazia anzitutto tutte le imprese del territorio che hanno creduto nella manifestazione, l’ASD Crono Cusa per la precisione con cui hanno cronometrano le prove speciali e stilato le classifiche e quanti si sono prodigati nell’organizzazione di questa manifestazione, mettendo a disposizione di Campobello la loro vera ed autentica passione per la regolarità.
Alla prossima!!

Giusy Bivona