Dalle segnalazioni dei cittadini riguardo il caos presso il pronto soccorso dell’ospedale belicino “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano, il Tribunale per i Diritti del malato vuole precisare: vero è che il nostro personale è gravemente carente e che nel periodo estivo gli utenti che si rivolgono al PS si raddoppiano creando un enorme caos e che quindi necessita immediatamente l’ incremento del personale medico.

Ma è altrettanto vero che, ci si rivolge al PS anche per malori non importanti. Per esempio in queste settimane il PS è invaso da casi di virus intestinale e malori dovuti alle temperature alte della stagione estiva.

Il reparto di emergenza invece dovrebbe assistere i codici gialli e rossi. Più volte abbiamo invitato i cittadini a rivolgersi al PS solo per malori importanti, lo stesso vale per le chiamate al 118. Non bisogna assolutamente ingolfare il reparto d’ emergenza né tenere un’ ambulanza occupata per una semplice febbre, perché la situazione potrebbe essere letale per qualcuno che necessita di assistenza immediata .

Il TDM invita quindi nuovamente a rivolgersi per semplici malori alle guardie mediche delle località balneari, ai medici di famiglia e presso il PPI. Inoltre informiamo che il Tribunale per i Diritti del malato ha inoltrato richiesta presso l’ASP di Trapani, per rendere a pagamento effettivo i codici bianchi e verdi che si rivolgeranno al Pronto Soccorso, cercando così di gestire al meglio la rete distrettuale e tutelare chi realmente necessita delle cure del suddetto reparto.

Grazie per la collaborazione.

Serena Navetta
TDM Castelvetrano