Alberghi e strutture ricettive (affittacamere, b&b) devono versare al Comune di Castelvetrano la tassa di soggiorno incassata. L’invito a farlo è stato rivolto dall’Ufficio tributi del Comune, in ottemperanza alla normativa vigente: le strutture dovranno inviare al Comune il conto giudiziale tramite il modello T21 [SI PUÒ SCARICARE ANCHE QUI] da inviare a tributi@comune.castelvetrano.tp.it.

«L’albergatore che riscuote per conto del Comune la tassa di soggiorno, introdotta nel 2014 – come chiarito la Guardia di Finanza in una nota – riveste, infatti, la qualità di agente contabile e quale incaricato di pubblico servizio, se non provvede nei modi e nei tempi previsti all’obbligo di versamento di quanto riscosso dai clienti per conto dell’ente pubblico, si rende appunto responsabile del grave delitto di peculato».