ASCOLTA L'ARTICOLO

L’antico splendore dei Florio sarà evocato con ben due tappe, il 5 e il 6 maggio, sulla Costa del Mito, alla scoperta di 150 chilometri di mare, sole e sapori unici, tra archeologia, spiagge dorate e riserve naturali. Il 31° Giro di Sicilia, organizzato come sempre dal Veteran Car Club Panormus, rievocazione dell’antica corsa voluta da Vincenzo Florio nel 1912, abbina da sempre alle competizioni la ricchezza e il fascino della terra di Sicilia.

“Quest’anno – spiega il presidente del Veteran Car Club Panormus, Antonino Auccello – ricorrono i 110 anni dal primo Giro di Sicilia di Vincenzo Florio: è una straordinaria occasione per promuovere insieme cultura e turismo, uno storico avvenimento sportivo che esalta il fascino dei luoghi ed è vetrina internazionale per la Sicilia attraverso la cultura, la storia, i paesaggi, l’enogastronomia e la speciale ospitalità dei siciliani”.

Il 5 maggio, dunque, la partenza dal centro della di Palermo, da Piazza Verdi, davanti al Teatro Massimo, direzione Marsala, e, dopo il lunch break, si ripartirà dall’area di Selinunte, Castelvetrano, per raggiungere, attraverso Partanna, anche Montallegro e la Scala dei Turchi di Realmonte; infine, da Porto Empedocle si arriverà ad Agrigento.

Per la tappa del 6 maggio la partenza è in programma dalla Valle dei Templi; poi toccherà Palma di Montechiaro e Gela per proseguire in direzione sud est; l’arrivo è previsto a Catania. Duecento in tutto le autovetture partecipanti al giro con tantissimi marchi che hanno fatto la storia dell’automobilismo. Duecento gli equipaggi provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo. “Ringrazio il presidente Auccello e tutti i promotori dei Club siciliani federati Asi – afferma Fabrizio La Gaipa, amministratore della DMO Distretto Turistico Valle dei Templi – che quest’anno hanno deciso di dedicare due tappe ad alcune delle località più suggestive della Costa del Mito, le cui immagini promuoveranno la nostra destinazione in ogni parte del mondo. Per questa ragione abbiamo deciso di omaggiare gli equipaggi con dei gadget che ricorderanno loro questo itinerario fatto di autentiche scoperte, di piacevoli esperienze e di nuove sincere amicizie”.

AUTORE.