Le associazioni CODICI AMBIENTE e SICILIA e LEGALITA’, avendo appreso dalla cronaca della recente scoperta a Castelvetrano di una presunte superloggia massonica segreta con a capo l’ex deputato regionale Giovanni Lo Sciuto, dichiarano, tramite l’avv. Giovanni Crimi, che quanto scoperto, se confermato in sede giudiziale, rappresenta un ulteriore ostacolo per i cittadini a perseguire quella “norrmalità“ che la società civile auspica, e pertanto manifestano il proprio apprezzamento alla Magistratura e alle Forze dell’Ordine che hanno operato nelle indagini sperando che queste servano a rendere più vivibile e meno vulnerabile il contesto sociale, economico e culturale del territorio.

Avv. Giovanni Crimi