Alla Sicilia rimane una quota delle somme giocate all’interno della regione nel Supernalotto. Con una legge del 1993 le è stata riconosciuta una percentuale del 12,25, al netto del diritto fisso e dell’aggio ai ricevitori.

La regione a statuto speciale incassa infatti il 12,25% delle somme giocate, ovviamente in Sicilia al netto del diritto fisso (0,052 euro per ogni colonna giocata) e dell’aggio delle ricevitorie (8% della raccolta). Una somma non di poco conto visto che dalla Sicilia arriva il 6,8% circa della raccolta nazionale. Vale a dire che a agosto nell’isola sono state effettuate giocate per 27,2 milioni. Sono arrivati quindi circa 15,6 milioni nel 2009, e già 2,7 milioni nel solo mese di agosto.