ASCOLTA L'ARTICOLO

Quasi 400 ragazzi, musica, divertimento e luci fluorescenti colorate. Si è animata così ieri sera la piazza Josè Maria Escrivà a Castelvetrano per il “Fluo party”, la festa organizzata dal gruppo giovanile “Zohar” della parrocchia di San Francesco da Paola. I giovani hanno voluto salutare l’inizio della stagione estiva proprio nel giorno del solstizio, scegliendo un modo originale di far festa: non in un locale ma in una piazza pubblica, con una chiesa aperta. Ad animare la serata sono stati dj Monachino, il vocalist Cannavò e dalla Malandrinos band. «L’intento era quello di cercare coinvolgere ragazzi – ha detto don Giacomo Putaggio – e non presentarsi al loro col volto rituale della Chiesa ma con l’idea dello stare insieme, fare comunione. Per l’occasione abbiamo lasciato aperto il portone della chiesa e qualche giovane è entrato a pregare. Ed è stato bello così».

AUTORE.