ASCOLTA L'ARTICOLO

Hanno risposto bene gli alunni degli Istituti superiori di Castelvetrano alla Giornata mondiale della gentilezza, promossa a livello locale dal Club per l’Unesco. Proprio il Club presieduto da Maika Giacalone quest’anno ha voluto coinvolgere gli studenti rendendoli protagonisti. A ogni istituto è stato chiesto di presentare una performance che avesse a tema la gentilezza. Così, nell’aula magna del Liceo Scientifico “Michele Cipolla” si è tenuta, nei giorni scorsi, l’iniziativa con la messa in scena degli Istituti.

I ragazzi della classe 2 C del Liceo classico “G. Pantaleo”, guidati da Vitalba Ingrassia, hanno messo in scena un immaginario dialogo tra Dante e Beatrice, avvenuto durante la composizione del famoso sonetto “Tanto gentile e tanto onesta pare”, con una Beatrice molto critica per i termini utilizzati dal Sommo Poeta e scontenta per ogni parola da lui utilizzata, cosicché Dante è costretto a modificare quasi tutta la sua famosa composizione.

A seguire i ragazzi delle classi 1 L e 2 D del Liceo delle scienze umane “G. Gentile” hanno presentato una lettura accompagnata da una rappresentazione di un estratto del “Piccolo Principe” e una canzone rap sul lessico della gentilezza. Una canzone quasi di protesta, specchio dei pensieri dei giovani del nostro tempo. A coordinare i ragazzi Vita Salemi e Maria Faraci.

I ragazzi delle classi 3 C, 4 A e 5 E dell’Istituto turistico alberghiero “V. Titone”, prendendo spunto da un progetto teatrale attivo presso il loro istituto, hanno messo in scena una rappresentazione teatrale sul tema, sull’ospitalità e l’umanità, oltre che la gentilezza.

L’Istituto “G.B.Ferrigno-V.Accardi” ha presentato una pagina Instagram (kindness3), riscuotendo apprezzamenti per l’originalità e per la capacità di promozione di gesti e abitudini gentili. Il profilo social dedicato alla gentilezza nasce dal desiderio di consegnare ai followers, attraverso un canale di comunicazione diffuso ed immediato, consigli, spunti, riflessioni (con sezioni e rubriche che raccolgono indicazioni su letture, film e suggestioni personali) per contrastare la triste attitudine all’egoismo e alla aggressività relazionale. A coordinare le classi 3 A (Servizi commerciali e Sistemi informativi aziendali), le insegnanti Maria Vincenza Lalicata, Giuseppina Mastrantoni e Nicoletta Valenti.

Infine, i ragazzi delle classi 2 A e 2 G del Liceo Scientifico “M. Cipolla”, coordinati da Giovanni Calabrese, hanno proposto un interessante video dell’incontro tra gli studenti e i volontari dell’Oipa, con un’intervista alla rappresentante provinciale, presso il Canile comunale di Castelvetrano, unitamente a una donazione di cibo e giocattoli ai randagi ospitati presso la struttura. La Giuria, composta dagli artisti Rino Marino e Mimmo Accardo, ha decretato vincitore della manifestazione il Liceo Classico “G. Pantaleo”. “Ma ciò che ha vinto è stato il senso di comunità e il forte desiderio da parte di tutti, dirigenti, professori e alunni, di diffondere quel senso di altruismo, di umanità, di gentilezza che in quest’ultimo periodo si sta perdendo e che mai come oggi occorre recuperare affinchè non prenda il sopravvento il cinismo e l’apatia”, ha ribadito Maika Giacalone.

AUTORE.