ASCOLTA L'ARTICOLO

“Sul corpo non c’è nessun elemento per il quale si possa ipotizzare un eventuale responsabilità di terzi”. È quanto chiariscono dalla Capitaneria di porto di Mazara del Vallo sulla morte di Giovanni Marino, 55 anni, il sub recuperato ieri sera privo di vita nelle acque antistanti Capo Granitola, nel Trapanese. Lo scrive l’agenzia ANSA. Il corpo è stato portato a riva dai militari della Guardia Costiera collaborati da alcuni diportisti locali che hanno contributo alle ricerche sui bassi fondali. Sulla scorta dell’ispezione cadaverica effettuata dal medico legale, la notte scorsa, la Procura di Marsala ha già restituito alla famiglia il corpo di Marino. (ANSA)

AUTORE.