ASCOLTA L'ARTICOLO

Il gruppo AGESCI Castelvetrano1 ha ospitato lo scorso giovedì 1 ottobre alla propria base “Ciuri di Zagara”, in un terreno di 4 ettari e mezzo immersi nella natura, i ragazzi del Progetto Erasmus “School excange about a good practice in the special need education” , che ha visto coinvolte 5 scuole: l’I.C. Medi- Pappalardo, 2 scuole rumene della città di Buzau, di cui una scuola speciale per disabili alloggiati come convitto, 1 scuola greca ed una del Portogallo, assente a causa del mancato visto. Obiettivo del progetto è quello di aiutare questi ragazzi ad esprimersi in forma creative.

L’iniziativa nasce con l’intento di creare uno scambio di idee per condividere buone pratiche riguardo la didattica inclusiva, nello specifico dal punto di vista didattico ma anche dello stile di vita.

La Dirigente Maria Rosa Barone ha pensato di portare i ragazzi alla base scout per realizzare momenti interattivi dove i suddetti ragazzi potessero essere protagonisti di quello che facevano immersi in un laboratorio vivente, infatti gli stessi, insieme ai ragazzi scout del gruppo suddetto, si sono messi in gioco in modo molto divertente, soddisfatti di quello che hanno fatto. Discenti ed alunni stranieri, anche quelli diversabili, hanno avuto la possibilità di conoscere il metodo scout imparando a cucinare e giocare in prima persona, creando così integrazione nel gioco e nelle differenze.

AUTORE.