Nel centenario dell’ingresso dell’Italia nella prima guerra mondiale noi alunni del Liceo Classico “G. Pantaleo” di Castelvetrano abbiamo voluto celebrare questa giornata per rendere omaggio alle numerose vittime, civili e militari, della “Grande guerra”.

Abbiamo voluto farlo attraverso la lettura dei diari e delle lettere scritte dai soldati, la rappresentazione teatrale di testi scritti, la riproduzione di power point e video da noi realizzati che hanno avuto luogo il 26 Maggio nell’aula magna del nostro Istituto alla presenza della Dirigente Scolastica Dott.ssa Gaetana Maria Barresi.

vittime grande guerra italia

Il lavoro è stato il prodotto finale di un progetto scolastico dal titolo “24 maggio 1915” seguito dai docenti di storia Giuseppe Fera, Ninfa Guccione e Giorgio Luppino e che ha visto la partecipazione degli alunni delle classi V A, V B, V C del Liceo Pantaleo. Abbiamo voluto dare voce ai sentimenti, alle paure, alle ansie e ai momenti di sconforto che i soldati sul fronte, giovani come noi, hanno provato.

E se ci chiediamo: – A cosa è servito questo progetto?
Risponderemo: – A completare la nostra formazione, possiamo dirlo forte.

Forse, ciò che più ci ha trasmesso è stato renderci consapevoli di quanto distruttiva e sterminatrice sia una guerra, di quanto faccia indietreggiare i progressi dell’umanità e la riduca a “fango”. Le attività proposte non solo ci hanno reso più consapevoli delle motivazioni che hanno condotto allo scoppio della Grande guerra ma ci hanno anche maggiormente sensibilizzati riguardo al disagio degli uomini e a certe situazioni avvenute che non sono mai sottolineate a sufficienza nei libri di storia.

A 100 anni di distanza siamo più che mai convinti che la guerra è guerra e che ogni uomo obbligato a combattere contro altri uomini, a qualunque fronte egli appartenga, vive terribili esperienze che se mai avrà l’occasione di raccontare avranno per sempre segnato il proprio trascorso .

Gli alunni Cristina Venezia e Walter Guzzo