capuana pardo“Leggere” significa raccogliere, scegliere, confrontare, acquisire la necessaria capacità di orientarsi nella società, decodificando i suoi molteplici linguaggi. L’Istituto Comprensivo “Capuana- Pardo”, inserendosi nel dibattito culturale, etico e pedagogico, anche quest’anno ha attivato dei percorsi di lettura rivolti non solo ai propri alunni, ma anche alle scuole primarie del territorio.

Nello specifico, il “Concorso Miglior Lettore”, giunto ormai alla diciottesima edizione, ha proposto un Progetto dal titolo “Un libro per amico”, volto alla valorizzazione del tema dell’amicizia attraverso l’analisi e l’approfondimento di alcune opere narrative. L’obiettivo è quello di far nascere e coltivare negli alunni il piacere per la lettura in quanto tale, superando la disaffezione crescente per la comunicazione orale e scritta; incentivare la lettura come momento di socializzazione, atto a sviluppare un’adesione consapevole a valori condivisi fondamentali per la convivenza civile.
A tal fine, acquisiscono particolare rilievo gli incontri con scrittori e poeti capaci di trasmettere ai ragazzi la propria esperienza letteraria e umana.

In tale prospettiva, un contributo determinante è stato dato dalla scrittrice Nella Cusumano Lombardo, sensibile interprete della cultura siciliana. Gli studenti, attraverso la sua ricca produzione letteraria, hanno avuto modo di approfondire la conoscenza di usi e costumi legati a festività e tradizioni locali, sperimentando al contempo la pratica della scrittura creativa.

Completeranno questo itinerario formativo gli incontri con le scrittrici: Ivana Lupo, che proporrà la lettura di passi significativi del romanzo “Piccola stella senza cielo”, e Giuseppina Biondo che presenterà il suo ultimo romanzo “Marco e la Città-Fiume”. Siffatti appuntamenti avranno luogo nell’Aula Magna della Scuola Media “G. Pardo” rispettivamente mercoledì 17 febbraio 2016 e lunedì 22 febbraio 2016.
Il Progetto- Concorso “Miglior Lettore”, promosso dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Anna Vania Stallone, supportato dal contributo fattivo di tutti gli insegnanti coinvolti, si è giovato anche della collaborazione della Libreria “Lettera 22” di Mazara del Vallo.